Antenne TV e Satellitari

Un antenna è un particolare elemento che ha la funzione di ricevere il segnale trasmesso dalle varie emittenti. In genere il segnale è molto piccolo e servono antenne diverse a seconda delle circostanze. A completamento dell’impianto di antenna c’è la rete di distribuzione, cioè l’amplificatore, i derivatori, i cavi e infine le prese per connettere la tv.

La nostra storia di antennista TV e satellite

Questa vuole essere una riflessione condivisa nel periodo storico delle tv commerciali, per ogni esauriente e preciso dettaglio tecnico si rimanda a qualche wiki in internet.

Antenna terrestre

Gli impianti di antenna televisiva si svilupparono a supporto dell’aumento di canali TV e dell’aumento di televisori nelle abitazioni, gli edifici richiedevano di creare un specifico circuito per avere l’attacco televisivo anche in ogni stanza. All’impiantista veniva richiesto di avere una specifica competenza e attrezzatura, alcuni impiantisti si limitavano a collegare quanto fornito dal grossista a cui si aggiunsero gli antennisti “puri” in genere tecnici riparatori di televisori. Ovviamente abbiamo perseguito la professionalità dell’antennista e allargato le competenze tecniche con corsi anche residenziali e aggiornamenti annuali. Per quanto riguarda i canali ricevibili dall’antenna “terrestre”, negli anni 90 avevamo le tv a colori e il telecomando, le tv commerciali crescevano e gli impianti si facevano sempre più articolati. Tutto “normale” finchè non arrivò il “digitale terrestre”, in contrapposizione con l’esistente “analogico terrestre” e questo ha richiesto un cambio del televisore o l’aggiunta di un decoder esterno. Non era richiesto di cambiare l’impianto TV ma questo si è rilevato corretto solo per gli impianti eseguiti eseguiti secondo le normative (tutti quelli da noi eseguiti), per gli altri impianti sono stati invece necessari degli interventi. Nonostante ciò, il digitale terrestre (DVB) ha portato dei miglioramenti sia nella qualità del segnale sia nei servizi accessori; il 2021 ci aspetta un nuovo cambiamento ma meno impegnativo, i televisori più recenti sono già compatibili con il nuovo DVB2 e i televisori SMART sono anche interattivi.

Antenna satellitare

Gli anni 90 svilupparono anche gli impianti di antenna satellitare, il satellite raggiungeva le abitazioni dal cielo e senza richiedere nuovi ponti radio. I canali erano disponibili su satelliti diversi, servivano ricevitori specifici e parabole multisatellite o motorizzate, l’installazione delle parabole motorizzate era impegnativa (ma stimolante) perchè la parabola si doveva muovere seguendo la “linea curva” dell’orrizzonte, progressivamente la ricezione si ridusse a 2 satelliti (Astra e Eutelsat) ed infine al solo Eutelsat. Anche il satellite cambiò tecnologia da analogica a digitale come la tv terrestre, anzi ne fù il precursore. DSTV (la versione satellitare di Telepiù) fù l’apripista dei canali digitali satellitari che divenne poi D+, si affiancò Stream ed entrambe successivamente si fusero e divennero l’attuale SKY. La collaborazione tecnica iniziata con DsTV continuò con D+ e Stream. Le società elencate fornivano canali di intrattenimento televisivo attraverso il pagamento di un canone mensile.

Internet

Un’altro settore che si sviluppò nei primi anni 2000 fù la connettività di internet da satellite ad iniziare con il “DirecPC” di Hughes o i servizi dati come il “Teleborsa” di Gilat per ricevitorie e investitori. Altri operatori si susseguirono ma rimasero per un pò impianti satellitari particolari con decoder dedicati o schede per computer che alle non comuni competenze antennistiche erano richieste anche competenze informatiche per installare schede nei pc, caricare driver ed installare software o configurare router WAN e WiFi. Con l’avvento dell’adsl ci fù un progressivo abbandono del mezzo satellitare a favore della connessione cablata, nel frattempo il sistema satellitare si è evoluto con maggior prestazioni e minori costi, e rimane ancora l’unica possibilità di accesso internet in alcune località periferiche.

In tema di antenne WiFi, sempre più diffuse nel territorio, abbiamo mosso alcuni passi nei primi prototipi, anche con formazione specifica di Alvarion, senza però incontrare patnership adeguate. Conoscendone comunque le caratteristiche ne supportiamo l’implementazione nei nostri clienti.

Considerazioni finali:
Il settore delle antenne ha avuto la sua rilevanza fino al decennio scorso e ci siamo dedicati con passione quando il settore era prerogrativa per tecnici specializzati, con l’avvicendarsi del “plug & play” l’attività viene prestata per completezza dell’offerta impiantistica.